mercoledì 16 gennaio 2008

DELICATEZZA

Premessa: Clemente Mastella non mi è mai stato simpaticissimo.

Ma vedere Vannino Chiti confabulare con totale distacco al cellulare mentre il "dimissionario in itinere" ministro della Giustizia dice alla Camera: "Tra il potere e la famiglia, scelgo senz'altro mia moglie", mi ha colpito più della stessa affermazione di Mastella.

0 commenti: