mercoledì 9 gennaio 2008

ITALIANS DO IT BETTER! WHAT???

Ci risiamo.
Dopo la sonora bocciatura globale del New York Times, che sul calare del 2007 aveva definito praticamente alla frutta il nostro Paese, ecco il marchio, forse ancor più rovente, dell’inglese Times.
Con tanto di quiz sulle donne d’Oltremanica, il quotidiano tra i più famosi del mondo tenta in ogni modo di smontare definitivamente la reputazione machistica che, ci sarà pure un motivo, ci portiamo appresso.
Le argomentazioni sono sempre le stesse e sempre, tutto sommato, oggettive.
Mammoni, sempre meno “bravi” a letto, vanesi e inconcludenti: è questo, in estrema sintesi, il quadro tracciato dal giornale londinese sulle pagine fiorite, guarda caso, dopo il recente ingaggio da parte della federazione calcistica inglese, di don Fabio Capello, divenuto, nel frattempo, Sir Fabio. Insomma, c’è puzza di frustrazione. Ma quella degli inglesi non è la sola, purtroppo.
Manco a dirlo, ai media locali non è sembrato vero poter incrociare immediatamente la spada con i colleghi anglosassoni, sguainando il sempreverde campanilismo, ormai unico sentimento ancora ben radicato nella razza italica e, soprattutto, molla efficacissima per far comprare in edicola qualche copia in più del giornale.
Ecco allora le superbe (non nell’accezione positiva del termine) reazioni delle principali testate nazionali, pronte a graffiare, se non a deridere, gli articoli, per la verità un tantino superficialotti, del Times.
Resta il fatto che, al di là delle schermaglie, quanto scritto dagli inglesi ha un certo riscontro nella realtà. Basta dare un’occhiata ai criteri utilizzati nel proprio test dal Times per capire che alcuni stereotipi tutti italiani trovano sconfortante conferma nella nostra vita quotidiana.
Ecco il test:

Il test del Times per le lettrici inglesi
Se volete testare l'«italianità» del vostro uomo, rispondete alle seguenti domande:


1. Dopo pranzo, lui beve: a) Cappuccino (1 punto)b) Camomilla (2 punti)c) Espresso macchiato (3 punti)




2. Quando guida in autostrada, lui: a) Viaggia nel mezzo della strada, andando di tanto in tanto sulla corsia di sorpasso, senza avvisare (2 punti)b) Va solo nella corsia lenta e resta lì (1 punto)c) Fa zig-zag con maestria in mezzo al traffico, guidando il più possibile vicino alle altre macchine e facendo i fari a chiunque fino a quando non si leva di torno (3 punti)




3. A che età è uscito di casa? a) 18 (1 punto)b) 28 (ma solo dopo che sua madre ha smesso di lavargli la biancheria) – (2 punti)c) Che fretta c’è? (3 punti)




4. Lui considera il suo scooter: a) Un mezzo giovane ma molto divertente per i fine settimana (2 punti)b) Un mezzo economico e utile per combattere il traffico di Londra e aggirare la «congestion charge» (1 punto)c) La prova della sua mascolinità, soprattutto quando «sgasa» ai semafori (3 punti)




5. Quante «man bag» (borse a tracolla) possiede? a) Una (2 punti)b) Nessuna (1 punto)c) 17 (solo per la collezione autunno/inverno) – (3 punti)




6. Come porta il maglione? a) Sopra la camicia (1 punto)b) Legato attorno alla vita (2 punti)c) Messo con disinvoltura sopra le spalle (3 punti)




7. Quanti oggetti di cashmere possiede? a) Pochi, la maggior parte regalati da voi (2 punti)b) 325 (senza contare i calzini) – (3 punti)c) Uno, mangiato dalle tarme (1 punto)




8. Che genere di mutande indossa? a) Boxer sgualciti (1 punto)b) Bianche, molto strette,


comprate e amorevolmente stirate da sua madre (3 punti)c) Solo firmate (2 punti)




9. Indossa la canottiera? a) Solo in pieno inverno (1 punto)b) Tutto l’anno, compreso agosto (3 punti)c) Non appena la temperatura scende sotto i 10° (2 punti)




10. Quando scia, lui: a) Si lancia giù come un pazzo, comportandosi come un ragazzino (2 punti)b) Sci uniti e posizione a uovo per far vedere a tutti la sua abilità (3 punti)3) Si iscrive alla scuola di sci e scia con i bambini di 6 anni (1 punto)




11. In spiaggia indossa: a) Calzoncini da surfista (2 punti)b) Costume Speedos nero e aderente (3 punti)c) Vecchi pantaloncini (1 punto)




12. Nei fine settimana, vi aiuta con i ragazzi: a) Portandoli alla madre (o, peggio, alla sorella zitella) – (2 punti)b) Portandoli in pizzeria mentre voi vi coccolate con un massaggio (1 punto) c) Ricordandosi di un pressante impegno lavorativo che può avere luogo solo in uno stadio e che lo terrà fuori di casa per almeno 4 ore. Ciao… (3 punti)




RISULTATI.


Fino a 15 punti: Il vostro uomo non è molto italiano. Forse più svedese. Ma che importa? Non farà i milioni dei calciatori viziati, ma almeno sa cambiare un pannolino.




Da 15 a 20 punti: Il vostro uomo è decisamente «al dente», ma nella maniera giusta. È elegante, pieno di vita, leale, magari un tantino eccitabile, ma queste sono tutte le belle qualità degli italiani. Forse è un po' troppo legato alla mamma, ma non c’è niente di sbagliato in questo. Stai solo attenta che non cominci a esagerare.




Più di 20 punti: Avete fra le mani un autentico «mammone» e non c’è molto che possiate fare mentre la sua adorata mammina è ancora in vita. L’unica cosa, è averla dalla vostra parte, quindi datele suggerimenti per la depilazione e dividete con lei le ricette (ricordate: la sua è sempre la migliore). Insomma, parafrasando un antico proverbio, tenetevi vicini gli amici e ancora più vicino le suocere.

Direi che, tutto sommato, ci siamo.
Caffè espresso, scooter (o moto) vissuto come il proprio membro, mutande bianche aderenti, stadio o, comunque, impegno fuori casa, canottiera e borsa a tracollo (non esiste calciatore che non la porti): sono tutti, o quasi, elementi che, siamo onesti, fanno parte sacrosanta della nostra vita.
Qualche contestazione, però, debbo farla.


Sui vecchi pantaloncini in spiaggia, ad esempio. E a meno che stiamo parlando soltanto di ultrasessantenni, non mi pare che gli italiani siano così demodé. Al contrario.


Stesso discorso vale per lo sci. Per non parlare del maglioncino di cashmere, che, a detta degli inglesi, sarebbe sempre sulle nostre spalle. Vestiamo mica tutti come Berlusconi, diamine.


Oh, magari sto sbagliando tutto. Voi che ne pensate?

4 commenti:

Anonimo ha detto...

mah...io ho fatto il test non solo in riferimento al mio uomo ma anche ad amici e hanno totalizzato sempre più di 20 punti.
Qualcosa vorrà dire

andrea ha detto...

Lascio qui questo commento.

Ti ho nominato per il meme. A quanto ho capito oggi non è il giorno per ste cagate. Comunque l'ho fatto perche il tuo blog ha realmente la caratteristica del meme. Fa pensare.

Il MIGLIA ha detto...

@andrea: scusa l'inettitudine, ma cos'è un meme?

Anonimo ha detto...

http://it.wikipedia.org/wiki/Meme