domenica 20 aprile 2008

IL FUTURO? SORRIDE...


Poi, magari, Luca Mascaro è un moderno negriero in salsa tecnologica, uno che appena può ti sfrutta, uno che per lui sei solo un numero, anzi, un account.
Ma, guardando le foto di Lyonora su Sketchin penso: “Ecco, io vorrei lavorare lì”.
Premessa: non so nulla di programmazione, sistemi web, design e di tutte le diavolerie che in quell’azienda elaborano con la facilità con cui io uso un block-notes.
Insomma, non mi sto proponendo, ma scorrendo quelle foto non posso, ogni volta, non pensare che quello deve essere il modello aziendale su cui puntare.
È un modello persino per me, che non ho un’azienda. Un modello, credo, che supera il concetto stesso di azienda.
Dalle foto cosa sento? Sento che Luca è il capo, non si discute. E questo conta. Parecchio. Non c’è dinamismo senza leadership. Ma “il capo” è davvero “web 2” con il resto del gruppo, con la squadra. E che squadra. Me lo dicono le loro corse sui prati, l’espressione dei volti ritratti (perché siete tutti belli lì dentro?), i momenti di confronto, le magliette, i mille colori e persino l’arredo di Sketchin.
Se poi mi addentro nel sito aziendale, pur restando totalmente immune da qualsivoglia possibilità di comprendere certi dettagli tecnici, capisco che quella cosa lì è sostanza, ingegno, progetto, lavoro. Tanto.
Questi ragazzi hanno poco più di vent’anni. Dal giorno stesso in cui li ho conosciuti in un’epica pizza-blog, mi hanno ridato un po’ di quella fiducia che stavo smarrendo.
Ringraziarli è il minimo che possa fare.

(foto by http://www.lyonora.it/)


6 commenti:

Smash ha detto...

Yeah!
Direi che anche il blog dimostra questa freschezza...
Concordo in tutto!
Holaz!

Feba ha detto...

Vorrei raccontarti una storia. Un mio professore universitario, a capo di una grossa azienda pubblicitaria, ha detto che durante la sua carriera gli è capitato di fare una campagna per un'azienda che produce latte e derivati. Per fare questo, alcuni dei suoi dipendenti sono andati a visitare la fattoria, volevano sapere qual'era il tratto distintivo su cui puntare. Quando sono scesi dalla macchina si sono trovati di fronte ad una cartolina, le caprette pascolavano sui monti, i prati erano verdi e il nonno portava sul carretto le taniche di latte appena munto.
Sfiga vuole che in quel periodo, a livello pubblicitario, la "naturalità" fosse nella sua fase di massimo di abuso. Proporre quei prodotti esattamente con l'immagine che avevano era un suicidio, ormai tutti erano assuefatti dalle montagne e dai prati verdi, avevano smesso di considerarli tratti distintivi.

Io credo che il rischio che corrono le ragazze che lavorano in Sketchin sia esattamente questo, nel momento in cui il team dimostra di essere unito, di saper lavorare bene e di divertirsi, le persone iniziano a pensare alla pubblicità e ai libri di marketing che ci vendono ogni giorno. Io lavoro in Sketchin da quasi due mesi, prima di entrare qui avevo del team la stessa immagine che tu hai descritto nel tuo post. Ora che sono qui ho capito che, nonostante le difficoltà quotidiane, per mia fortuna stare qui è esattamente ciò che traspare :)

Il MIGLIA ha detto...

Feba, credimi, mai pensato alla pubblicità. Quella che trasuda dalle foto di Leonora non è l'allegra famiglia del Mulino Bianco. E' un gruppo di ragazzi che dà l'impressione di saper unire il lavoro al colore. Mi confermi che l'impressione è quella giusta. Grazie e in bocca lupo, visto che lì sei la matricola...

valentina orsucci ha detto...

secondo me ti stai proponendo :P

mauro scusa, ma ora che a piccoli passi mi avvicinavo alle tre colonne tu ti ricredi? io sono disorientata, adesso che faccio??

Il MIGLIA ha detto...

Tranquilla Vale, resto convinto delle tre colonne. Il template che vedi è frutto dell'ennesima troiata fatta oggi dal sottoscritto. In attesa del 3 column, non è male però. No?

P.S. Cosa vuoi che mi proponga. Luca non ha bisogno (al momento) di fattorini.

valentina orsucci ha detto...

secondo me ti stai proponendo :P

mauro scusa, ma ora che a piccoli passi mi avvicinavo alle tre colonne tu ti ricredi? io sono disorientata, adesso che faccio??