venerdì 22 agosto 2008

UNA PIAGA SENZA FINE


PECHINO – Ai Giochi olimpici caso di doping anche tra i cavalli. Quattro squalifiche nella prova di salto a ostacoli a squadre. I cavalli sono stati depennati dalla classifica finale perché trovati positivi alla capsaicina (un analgesico ricavato dai peperoncini rossi).
Si tratta di Coster del tedesco Christian Ahlmann, Latinus dell'irlandese Denis Lynch, Camiro del norvegese Tony Andre Hansen e di Chupa Chup (nella foto) montato dal brasiliano Bernardo Alves. Quest’ultimo, a dire il vero, è stato squalificato per via del nome, effettivamente troppo ridicolo.
Vibranti proteste da parte dei rispettivi fantini: “Non è giusto eliminare anche noi, solo i cavalli erano dopati”.
Ma alla loro richiesta di poter eseguire il percorso a ostacoli a piedi, di corsa, il Cio si è fermamente opposto.

martedì 12 agosto 2008

NON SI SPRECA NULLA


Barack Obama ha dichiarato che comunicherà il nome del suo futuro vicepresidente con un sms.
A novembre gli scadono 7 milioni di punti Vodafone.

lunedì 11 agosto 2008

LA RIVOLTA DILAGA

(Una delle ultime immagini degli anziani di Giannutri)


ANSA - La rivolta dilaga. Dopo gli autisti bolzanesi, i primi ad accendere la miccia, in tutto il Paese l’ondata “anti-vecchio” sembra inarrestabile e già si parla di pulizia etnica. Ieri, a Giannutri, tredici nonnini di età compresa tra i 70 e i 103 anni, sono stati affogati da un gruppo di mamme e zii nelle acque di fronte all’isoletta toscana. Al grido: “Lasciate libere le panchine al parco”, la folla inferocita ha sequestrato gli occupanti e messo in atto la sommaria esecuzione. Episodio simile a Salcedo, nel Vicentino, dove mancano all’appello oltre trecento ultra sessantacinquenni. Dalle prime informazioni, pare che fossero tutti riuniti nei festeggiamenti dell’inaugurazione del nuovo “Centro associazione pensionati” del paese, quando il sindaco ha ordinato la demolizione immediata dello stabile, ritenuto pericolante, per motivi di pubblica sicurezza.
Nel frattempo, l’esercito presidia ospedali e case da riposo. Ma è un’impresa impossibile, perché i più pericolosi sono gli stessi parenti degli anziani che, fingendosi preoccupati per la salute dei propri cari, sono in grado di entrare in contatto con le loro potenziali vittime. Migliaia i casi di eutanasia già rilevati. Il metodo più utilizzato, e forse il più crudele in assoluto, è quello della finestra aperta che fa corrente.
Il governo si muove: domani il Consiglio dei ministri approverà in via urgente la riforma delle pensioni: alzando, con effetto retroattivo, a 96 anni l’età minima per gli uomini e a 90 quella per le donne. Si spera così di soffocare almeno il focolaio dei disoccupati.

sabato 9 agosto 2008

FRANCAMENTE, ME NE INFISCHIO


Leggo, a firma della esegeta ufficiale di casa Berlusconi, Maria Latella sul Corriere.it:

Da anni la signora Berlusconi raccoglie notizie sul suo imminente divorzio. Quest'estate, in coincidenza con le note telefonate intercettate, l'ultimativo gesto era dato per certo: «Chissà come ci saranno rimasti male» ha commentato lei pensando ai tanti e accorati appelli rivoltile da più parti e da più prime pagine.
Se devo essere sincero, io non ho mai fatto accorati appelli in tal senso, ma che alle sue corna manifeste non sia seguita una separazione mi lascia, credetemi, tutto sommato tranquillo.