sabato 28 marzo 2009

IL WRESTLER CHE C'E' IN TUTTI NOI


A me il film "The Wrestler" è piaciuto molto.

Mickey Rourke mi ha emozionato e commosso. 

Il motivo è semplice e tardoadolescenziale: mi sono lasciato convincere, volentieri, del fatto che il personaggio del film in realtà fosse lo stesso Rourke. 

Una convinzione che mi ha permesso non di vedere un film, ma una storia vera

Ma vera davvero, scusate il gioco di parole.

Che poi non sia così, non mi importa un gran che. 

Credo che sia più importante ciò che immaginiamo delle cose piuttosto di ciò che sono realmente. 

Del resto, se ci pensiamo bene, viviamo più la proiezione di ciò che ci circonda, della stessa realtà.

Grazie a dio. 

Per questo la "Sweet child o'mine" (versione live del '93) che il mio stereo sta pompando a tutto volume in questo momento è incredibilmente più bella

Saluti.