lunedì 15 ottobre 2012

Le regole sono regole. Comprese quelle tricologiche


Kevin e la sua lunga chioma (foto tratta da blog.libero.it)

Stiamo perdendo il valore della semplicità.
Kevin, ragazzino dai capelli lunghi un metro, non viene accettato a scuola (l’Istituto Casnati, indirizzo Aeronautica) perché il suo look non è considerato in linea con i criteri di decoro adottati dalla scuola.
Posizione antiquata, una dirà. In assoluto sì. Nello specifico, fino a un certo punto.
Il Casnati è un liceo privato. Una scuola che una volta si sarebbe chiamata collegio.
Chi ci va paga fior di quattrini in cambio di servizi e di regole. Tra queste regole, uguali per tutti, vi è anche l’obbligo per gli studenti di mantenere un look decoroso.
Ora, sul concetto di decoro potremmo leggere interi trattati e non venirne a capo.
Fermiamoci al fatto che il direttore della scuola ha chiarito che per il Casnati quei capelli sono troppo lunghi. Quindi, al Casnati, il decoro ha contorni ben definiti in fatto di chiome ribelli.
Kevin non vuole saperne di tagliarli e, sostenuto dal padre (che già lo vede, per sua stessa ammissione, proiettato più che nei cieli dello spazio in quelli dello star-system) vuole a tutti i corsi frequentare quel corso di aeronautica. Ne è nato un braccio di ferro, di cui il quotidiano La Provincia nei giorni scorsi ha dato ampio conto, difendendo, tramite un bel fondo firmato da Mario Schiani, il diritto di Kevin (mi auguro almeno che il nome sia in onore di Shwantz, mitico asso delle due ruote) di tenersi la zazzera e sognare di pilotare un missile.
Sarò ottuso, ma a me la questione pare limpida.
Se Kevin vuole entrare nella scuola privata Casnati ha un solo modo per farlo, accettarne le regole interne, comprese quelle “tricologiche”.  Se non gli piacciono, e vuole arrivare a quota 12 metri di chioma, liberissimo di farlo. 
Vorrà dire che invece di imparare a pilotare un aereo si dedicherà alla tessitura. Dei suoi capelli ovviamente. 

P.S. Chi scrive ha avuto (a fasi alterne ed escluso l'intervallo del servizio militare) i capelli lunghi alle spalle fino all'età di circa 30 anni. Poi, ha dovuto fare una scelta. E li ha tagliati. 

Nessun commento: